Trattamento PRP dopo trapianto di capelli

Trattamento PRP dopo trapianto di capelli

Trattamento PRP dopo trapianto di capelli

I capelli possono perdere la loro salute perdendo la pelle a causa di vari fattori come fattori genetici, invecchiamento, malattie, stress. La caduta dei capelli o la caduta dei capelli nei capelli può essere esteticamente fastidiosa per le persone. In questi casi vengono utilizzate le modalità di applicazione dell’area estetica chirurgica sul trapianto di capelli. Trapianto di capelli, che è una delle soluzioni radicali al problema della caduta dei capelli, di solito significa il trapianto di follicoli piliferi sani prelevati dalla zona della nuca alla zona calva mediante intervento chirurgico. Il trattamento PRP dopo il trapianto di capelli può essere applicato anche per rendere più forti i capelli trapiantati.

Il trattamento con plasma ricco di piastrine, o in breve PRP, si basa sul principio delle cellule staminali. Il sangue della persona viene separato dal sangue rosso mediante centrifugazione, trasformato in un fluido plasmatico e iniettato nell’area. Va anche notato che il PRP non è solo un potere terapeutico per ottenere i capelli nella zona calva. È tra le applicazioni utili nel trapianto di capelli.

Cos’è il trattamento PRP?

Il fluido plasmatico con un alto tasso di piastrine è chiamato PRP. Il PRP viene utilizzato per il trattamento con varie tecniche per ripristinare la salute naturale e il rafforzamento dei capelli. Nel trattamento PRP, il sangue della persona viene convertito in sangue rosso e il plasma viene ottenuto come risultato di procedure specifiche. Il trattamento PRP viene completato iniettando questo plasma nell’area da trattare.

Il trattamento PRP può essere applicato non solo dopo il trapianto di capelli, ma anche a tutte le donne e gli uomini che hanno problemi di caduta dei capelli e perdita di capelli. Il PRP non viene applicato in caso di perdita di capelli correlata alla gravidanza, uso di droghe o perdita di capelli dovuta a malattie tumorali.

Tutto sul trattamento PRP dopo il trapianto di capelli

Anche il trapianto di capelli viene eseguito con il trattamento PRP. Il PRP viene applicato durante il trapianto di capelli per i seguenti motivi:

  • Per garantire che la ferita dovuta a un intervento chirurgico guarisca più velocemente,
  • Aiutare i capelli a crescere più spessi e forti ea ridurre la caduta dei capelli,
  • Facilitare la crescita sana degli innesti,
  • Rafforzare i follicoli piliferi.

Si è visto che l’applicazione del PRP durante il trapianto di capelli facilita la guarigione delle ferite e la caduta dei capelli è ridotta nelle aree in cui viene iniettato il plasma.

Con il trattamento PRP, i capelli che rimangono sul cuoio capelluto e non riescono a trovare la forza per crescere vengono rivitalizzati. Il PRP consente di rivitalizzare e rafforzare i follicoli piliferi deboli. La crescita dei capelli nella zona calva non è prevista dal trattamento PRP.

Come viene applicato il PRP nel trapianto di capelli?

Il PRP si ottiene come risultato della conversione del sangue della persona in un fluido plasmatico con un alto rapporto trombocitico mediante vari processi chimici. Il PRP viene infettato nell’area desiderata e trattato. Dopo il trapianto di capelli, il trattamento PRP può essere eseguito dopo il trapianto di capelli fino a 3 sedute, con un intervallo di seduta di 2-3 settimane. Il PRP non è richiesto in tutte le applicazioni di trapianto di capelli. Dettagli come se o quanto PRP verrà applicato dopo il trapianto di capelli sono decisi dal medico.

Il trapianto di capelli o trapianto di capelli è il trasferimento di capelli dall’area donatrice all’area ricevente. È necessario un certo periodo di tempo durante questo trasferimento. In questo periodo di attesa, l’effetto viene aumentato aggiungendo PRP nelle soluzioni in cui vengono trattenuti i follicoli piliferi per non perdere la loro vitalità. Il trattamento PRP può essere applicato anche in integrazione con la mesoterapia.

WhatsApp chat